Chi è “l’altra mamma”?

1

Quando aspettavo il mio primo figlio le amiche mi guardavano con lo sguardo a metà tra la curiosità ed il compatimento. Correva l’anno 2000 e per tutte quante la parola d’ordine era: evitare matrimonio e figli. Non per forza  in quest’ordine, si affrettavano a spiegarmi, visto che io in effetti avevo fatto esattamente all’incontrario (pancione prima e nozze a seguire).

Mi mancava qualche anno ai 30, cosicché su pannolini, biberon e affini era difficile trovare coetanee con cui condividere le esperienze.

 

Tre anni dopo arriva un fratellino. E già qualche amica aveva capitolato.  

Oggi  il primogenito sta per cominciare le elementari e il  più piccolo  andrà presto all’asilo.

Le amiche e conoscenti senza figli sono come le mosche bianche.

In pochi anni le cose cambiano. Le amiche cambiano idea e anche i pediatri lo fanno (nel 2000 i bambini appena nati era meglio farli dormire su un fianco, nel 2003 invece sulla schiena). E anche io sono cambiata. Se prima adoravo lavorare e passare molte ore fuori casa, adesso invece preferirei avere più tempo da trascorrere in famiglia.

 

Un giorno probabilmente riuscirò ancora a far fare un salto sulla sedia alle mie amiche. Sarà quando confesserò di voler lasciare il mio lavoro, per provare a fare la casalinga a tempo pieno!

L’altra mamma

1 commento

  1. quando annunciai il mio matrimonio mi diedero della pazza mi sposai nel giugno 2005 e il mese dopo festeggiai i miei ventanni!i miei amici andavano all’università molti di loro erano ancora presi con gli esami di maturità.la seconda volta li ho stecchiti annunciando che ero incinta due mesi dopo..credo passerà almeno una decina di anni prima che uno di loro mi annunci almeno una delle due notizie perchè da quel che hanno visto nella mia gravidanza alcuni mi hanno detto di essere sconvolti e che non lo faranno ne ora ne mai ma scommetto che loro saranno i primi!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here