Bambini troppo impegnati

3

Ho ricevuto, dopo solo sette giorni dall’inizio delle scuole, questa lettera di un papà preoccupato per il carico di impegni che danno ai bambini della scuola materna. Sarà giusto o troppo precoce per la loro tenera età? Forse pretendiamo troppo da loro? E se volessimo, oltre agli impegni scolastici, aggiungere anche un’attività sportiva?

“La scuola è iniziata. Quest’anno mia figlia frequenta la “Classe dei Piccoli” nella Scuola dell’Infanzia e, per la terza volta da quando aveva 10 mesi, ha fatto un inserimento in una nuova struttura. Abbiamo scelto una scuola privata per via dei problemi di orario di lavoro mio e di mia moglie e della lontananza (geografica) di nonni e parenti.

Pur essendo abbastanza timida, devo dire che non ha avuto problemi ad abituarsi alla nuova scuola, di questo devo ringraziare anche la competenza e professionalità delle educatrici: i primi due giorni con poche ore, poi altri due fino a pranzo compreso ed il quinto addirittura con la nanna. Tutto senza far storie. Anzi, sabato e domenica era dispiaciuta di non poter andare all’asilo e non vedeva l’ora di tornarci!

Tutto molto bene quindi. Fino a ieri, quando ho ricevuto per e-mail dalla Responsabile dell’asilo il programma delle attività proposte ai bambini durante l’anno. Premetto che la scuola è ottimamente referenziata ed ho anche vari amici che portano o hanno portato i loro figli in quella struttura, trovandosi sempre veramente al meglio (retta mensile a parte, ma questa è un’altra storia), però devo dire che mi sono stupito leggendo l’elenco delle attività settimanali:

1 volta alla settimana NUOTO

1 volta alla settimana GINNASTICA

1 volta alla settimana PSICOMOTRICITÀ

1 volta alla settimana PROGETTO DI SEZIONE

1 volta alla settimana PROGETTI CREATIVI/ATELIER

2 volte alla settimana ATTIVITÀ DI SEZIONE

3 volte alla settimana INGLESE

Senza contare le 2 ore aggiuntive d’Inglese facoltative!

Ora, sarcasticamente e provocatoriamente, mi chiedo: ma questo è il programma medio del primo anno di una Materna oppure, vista la particolarità della sua scuola, mia figlia alla fine del terzo anno avrà diritto al passaggio diretto alle Scuole Medie? 

Non fraintendetemi, ho sempre pensato che lavorare duro fin da giovani sia una palestra di vita fondamentale, ne ho fatto un mio credo nella scuola, nello sport e nella mia professione e vorrei che mia figlia crescesse con gli stessi valori, ma qui stiamo parlando di bambini di 3 anni.

È giusto caricarli d’impegni già così presto? Non è che, iniziando così in fretta con lezioni ed esercizi, alla fine la stanchezza e lo stress arriveranno prima? Oppure in questo modo si abituano da subito ai ritmi dei grandi e riusciranno meglio di noi ad adattarsi ai ritmi frenetici di oggi?

Non lo so, ammetto la mia ignoranza in materia. Non voglio sembrare un genitore troppo apprensivo, è la prima volta che mi trovo a pensare a certi argomenti, voglio solo capire meglio e non trovarmi fra qualche anno a pentirmi di aver indirizzato troppo presto la mia bambina verso percorsi più complicati del dovuto.”

Cosa ne pensate?

3 Commenti

  1. Mi viene da chiedere: ma quando giocano? Scherzi a parte, se le attività sono all’interno delle ore “canoniche” forse non c’è niente di male…ma mi chiedo se effettivamente non sia il tutto troppo esagerato…

  2. Ieri sono stata alla prima riunione di classe della prima elementare di mia figlia.
    Riunione perfetta, insegnanti professionalissimi che hanno affrontato i punti dell’ordine del giorno senza perdere tempo e spiagandoci le materie ed il programma dell’anno scolastico.

    Mia figlia ed i suoi compagni, oltre alle 9 materie “ordinarie”, faranno danza, teatro e musica all’interno dell’orario scolastico: praticamente terminate le elementari potrò iscriverla direttamente al DAMS ;)! Saranno Famosi a noi ci fa un baffo!!

  3. Al contrario, penso sia importante che i bimbi siano disciplinati ed educati sin dalla tenera età di tre anni. Io ho una bimba di 25 mesi e desidererei per lei una scuola materna ricca di attività educative.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here