X
    Categorie: EducazionePappa

Come convincere i bambini a mangiare e a stare a tavola

Tante mamme mi dicono di avere difficoltà nel rendere piacevole il momento del pasto, ma a tal proposito posso consigliare prima di tutto di non arrendersi e qualche “trucchetto” per divertire i vostri bambini a tavola.

So che tante mamme mi criticheranno per quanto sto per scrivere, ma quando i bambini non mangiano si inventa qualsiasi stratagemma per convincerli. Poi, pian pianino, eliminando le “distrazioni” una ad una, ormai avranno imparato a mangiare e a stare a tavola ed il gioco è fatto! Lo so che non ci vogliono distrazioni e devono essere consapevoli di cosa stanno mangiando, ma secondo me ci vuole sempre una buona via di mezzo, adoro i compromessi 🙂

Per far mangiare le prime pappe a mia figlia cantavo tante canzoncine. Il repertorio andava da “Ci son due coccodrilli ed un orangotango, due piccoli serpenti, un´aquila reale, un gatto, un topo e un elefante, non manca più nessuno, solo non si vedono i due leocorni!Mimando gli animali mentre cantavo e, sempre più difficile, imboccandola allo stesso tempo … mi sarebbe stato utile avere almeno una mano in più! Poi tante altre canzoni/filastrocche, anche inventate, bastava cantare e muoversi un po´ per attirare la sua attenzione e “gabbarla” inserendole il cucchiaino in bocca. Inventavo anche delle storie utilizzando qualche pupazzetto di gomma (preferibili a quelli di peluche, data la quantità di pappa volante!).

Ai bambini piace tanto fare pasticci con il cibo e io vi suggerirei di lasciarli fare per prendere confidenza: lo so che vi troverete con pavimenti imbrattati e vestiti impregnati di pappa, ma in questo modo i vostri bambini impareranno a poco a poco a mangiare da soli.

Per i più grandicelli il problema non diventa più farli mangiare, ma farli stare seduti a tavola e quindi consiglio di farli un po’ giocare mentre mangiano, facendo loro dei disegni per attirare la loro attenzione o leggendo dei libretti. Niente televisione per favore, quello no, mi oppongo!

Quando mia figlia aveva un anno e mezzo le ho comprato un seggiolino da attaccare alla sedia perchè non voleva più stare sul seggiolone, bensì stare seduta alla nostra altezza e a tavola: questo è stato di aiuto per invogliarla a mangiare senza fare tante storie. Quando ha compiuto due anni e non vuole venire a tavola perché sta facendo qualcosa di più interessante, la convincevo mettendo sul tavolo in bella vista il suo alimento preferito ed iniziando il pasto con quello, per poi passare al resto.

Ok, lo ammetto, nei momenti più disperati non nego di averla posizionata a tavola in modo da farle vedere (da lontano) i cartoni animati in Tv!

Non bisogna comunque forzare il bambino a mangiare. Spesso si divertono un mondo (soprattutto al 2° anno) a dire di no per affermare la propria personalità e più si costringono e meno mangiano. Una forzatura eccessiva della situazione può creare dei disturbi psicologici riguardo all’alimentazione nel bambino, che può finire per rifiutare tutto quello che gli viene proposto in modo violento. L’unica cosa da fare, quando i genitori “credono” che il loro bambino “non mangi niente“, è quella di eseguire dei controlli mensili del peso e dell’altezza e vedere il grafico di questi due parametri. Molto spesso i genitori dicono “mio figlio non mangia” ma, una volta pesato e misurato, è invece regolarissimo per l’età e a volte anche su fasce alte di accrescimento. Qualora invece vi sia una diminuzione effettiva dell’accrescimento non giustificata ed in grado considerevole, allora sarà il pediatra ad allertarsi e prescrivere accertamenti ed indagini appropriate.

Leggi i Commenti (34)

  • ciao a tutti sono una mamma che ha perso del totto la pazienza!non so piu come fare a far mangiare il mio baby' ho seguiti i 1000 vostri consigli:non funsionano.che faccio lo lascio morire di fame?

  • ciao mamme sono davvero afflitta tutti mi dicono che sono una strega, ma io sono di carne e poi mi stanco.sto tutto il giorno ai fornelli per cercare qual cosa che gli piace ma butto sempre tutto. non serve a niente fare del tuo meglio non funsiona. e come posso falo mangiare. se anche provo ad insistere un po di piu impazzisce!!

  • Carissima Manumela, non ho capito quanto tempo ha il tuo baby, ma mi sembra di intuire che non ha problemi di salute o altro... Quanto pesa? E' nella norma? Che cosa dice il pediatra? Ricordati che se cresce bene e se comunque rientra nei famosi "percentili", anche se può essere sottopeso, non muore certo di fame. L' importante non é quanto mangia... Conosco bambini che sono andati alla scuola materna bevendo solo litri di latte. Ed anche una volta là mangiavano lo stretto necessario... Poi di botto, quasi magicamente, hanno cominciato a mangiare! Quindi so che é frustrante e snervante ma insisti comunque a farlo mangiare e vedrai che prima o poi le cose si aggiusteranno! Un bacio ed un ultimo consiglio: non stare a sentire quello che gli altri ti dicono!

  • Ciao complimenti per il sito...
    Scrivo perche' anche io , che sono mamma di uno splendido bambino di 2 anni, ho problemi nel farlo mangiare. O meglio fino a questa estate non ci sono stati grossi problemi mangiava di tutto magari la carne e il pesce frullati perche' a pezzi non piacevano... Poi ha iniziato a non volerne sapere e ho pensato che forse gli era venuto a noia mangiare sempre la solita pappa e piano piano ho provato a fargli assaggiare le ns cose ma niente..... quando e' no e' no e io mi arrabbio da morire e cosi poi lui non mangia... o meglio ancora pane e frutta a volonta' toast pizza ... l'ho iscritto anche al nido ma anche li non mangia molto... so che non devo preoccuparmi ma e' piu' forte di me.. alcune volte cerco di prepare cosi buone e poi me le vedo rifiutare cosi... che fatica essere mamme... adesso non so che fare ... se continuare cosi oppure ...non lo so che dite ? Cmq un'altra cosa che ho notato e' che la mattina si alza e non prenderebbe il latte fa un po' di capricci... e io , che sono una mamma che lavora che ha i tempi corti, forse lui lo sa' e vuole + attenzioni?

  • Ciao Elena, per prima cosa se ti arrabbi durante l'ora della pappa il bimbo si innervosisce e gli passa ancora di più la voglia di mangiare e per seconda cosa, l'hai scritto anche tu, ha iniziato ad andare al nido: per lui è una cosa nuova e ci metterà un po' ad ambientarsi sia là che a casa.

    Il bambino non va forzato a nutrirsi più di quanto abbia necessariamente bisogno, dopo aver letto il libro “Il mio bambino non mi mangia” di Gonzales mi si è aperto un altro mondo dal punto di vista dell´alimentazione dei bimbi ed ho anche scritto un articolo a tal proposito, dove capirai che i bambini si autoregolano e che noi spesso pretendiamo mangino troppo rispetto alle loro effettive esigenze e necessità!

    Poi, spesso, cambiano gusti, però non possiamo diventare "loro schiavi" e cucinare 10 portate come se fossimo dei ristoratori professionisti. Devono anche abituarsi a mangiare quello che c'è in tavola. Vedrai che non muore di fame e che si adeguerà presto al "nuovo stile di vita"!

    Un abbraccio e a presto.

  • ciao una mamma,
    io con il mio bambino più grande nn ho problemi di farlo mangiare ma di come. Mattia 21mesi vuole mangiare da solo io mi devo allontanare dal seggiolone, solo che mangia con le mani(e questo è normale) ma mangia come un canino porta il viso al piatto. Come bisogna fare per insegnarli ad usare le posate,devo sgridarlo quando fa così?ciao ciao

  • Ciao Elisa, per carità non sgridarlo!
    Per i bambini così piccoli è importante fare degli esperimenti e questo vuol dire sporcarsi e sporcare nel metro quadrato che hanno intorno! Imparerà ad usare le posate a suo tempo, stai tranquilla.
    Oltretutto è positivo che voglia la sua indipendenza, facendo vedere che è grande e che mangia da solo. Magari fagli vedere come dovrebbe fare, ma senza imporglielo, pian pianino imparerà.
    Immagino che non vada al nido! Perchè di solito se mangiano insieme ad altri bambini si imitano ed imparano prima! Fammi sapere come procede.
    Un abbraccio.

  • Ciao Elisa! E' assolutamente nella norma fare esperimenti con il cibo. Rientra nel fenomeno della manipolazione che i bambini devono potere fare. Potresti comunque utilizzare delle posatine divertenti in modo comunque da cominciare ad indirizzare qs. sua creatività attraverso una sorta di gioco. Tienici aggiornate. Baci

  • salve...la mia bimba invece ha 2anni e mezzo e nn assagia nulla ma proprio nulla neanke cioccolati o varie cose ke i bambini vanno ghiotti....lei voleva solo prosciutto o affetatti in genere ora xo ho detto basta e non le do +queste cose ma nel piatto le faccio trovare le cose ke dovrebbe mangiare...lei ci gioca ma non le mangia....aiuto cosa faccio aspetto ke le venga fame?non so +dove sbattere la testa

  • Ciao Cristina! Non ho certo la formula magica per poterti aiutare: quello che mi sento di dirti è di insistere a darle di tutto un pò e a farle mangiare quello che mangiate voi. Non devi, però, a questo punto rendere il tutto una guerra. Se non mangia, non mangia. Non penso che abbia problemi di peso o quant'altro. A due anni hanno un'età che cominciano a capire come far impazzire mamma e papà. In fondo li chiamano i "terribili due anni" (http://www.unamamma.it/2010/05/18/caratteraccio-dei-bambini-i-terribili-due-anni/trackback)!
    Quando mangiate tutti insieme le dai la sua porzione e se non mangia non insistere, non considerarla. Se vedi che non ha mangiato niente, passa poi all'altra pietanza che hai nel menu e così via. Il pranzo e la cena non devono essere un campo di battaglia. Forse è solo una fase, forse vuole attirare la vs. attenzione. Tua figlia durante il giorno con chi sta? Va al nido? E' con la baby sitter, con i nonni o con te? Scusa le tante domande... ma il cibo ed il suo rifiuto a volte possono nascondere un disagio, magari anche momentaneo nella sua crescita. Un bacione e fammi sapere