X
    Categorie: AdolescenzaBIMBIEducazionePaure di mammaScuolaScuola Primaria

La scelta della scuola elementare

Sembra lontano, ma subito dopo Natale si inizia a pensare a che scuola elementare manderemo i nostri figli.

Ebbene si, che momento, oggi all’asilo e domani alle elementari! Ci si sente vecchi e pieni di dubbi: la scuola è molto cambiata da quando ci andavamo noi e non credo che i miei genitori si facessero molti problemi all’epoca; sarà la nostra generazione che ha più timori ed è più insicura rispetto a quelle precedenti?

Fondamentale è il giro delle scuole a “porte aperte” che presentano i locali, le attività e soprattutto il metodo educativo ed il piano formativo. Ognuna è diversa dall’altra: c’è chi fa mettere ancora il grembiule e chi no, chi ha addirittura una divisa della scuola, chi separa i maschi dalle femmine durante la ricreazione, chi ha i bagni in comune e chi no.

Ma la decisione più difficile è: scuola pubblica, scuola parificata o scuola privata?

La maggior parte dei genitori teme il bullismo e la delinquenza all’interno della scuola, visto che ne leggiamo ogni giorno sui quotidiani, ma io credo (e spero) che sia più che altro un fenomeno delle scuole medie, voglio illudermi che alle elementari i bambini siano ancora “innocenti da quel punto di vista! Per le mie figlie ho scelto la scuola pubblica e mi sono trovata abbastanza bene.

Secondo voi è giusto crescere dei bambini, maschi o femmine che siano, “sotto una campana di vetro, nascondendo loro la realtà, le differenze etniche, le disparità sociali? Mandarli in una scuola privata dal nido in avanti? Oppure pensate che si debbano “fare le ossa” e forgiare il carattere fin da piccoli?

Fatemi sapere il vostro parere, la vostra esperienza e tanti consigli!