Come organizzare una festa di compleanno per bambini

11

Nel mese di aprile in casa mia regna il caos, vuoi per il cambio armadi in corso, vuoi perchè con la “stagione delle piogge” ci si allaga sempre qualche stanza per via della casa un po’ vecchiotta, ma soprattutto perchè ogni settimana si festeggia un compleanno!

Fa da apripista il papà, la settimana successiva festeggeremo la piccola e quella dopo la grande. Sembra facile, ma non lo è per niente, anche perchè, per semplificare o per complicare (dipende dai punti di vista) la situazione, ho sempre deciso di organizzare una festa sola per tutte e due le bambine. Ci sono in ballo due classi di 25 bambini l’una, senza contare gli amici extra scolastici con tanto di genitori al seguito. E’ come mettere su una convention o un piccolo evento, quindi manteniamo la calma ed  elenchiamo le cose da fare.

Decidere la data giusta, cioè il giorno in cui le bambine non hanno attività (piscina, pittura, ecc), magari non al venerdì perchè in questo periodo tanti partono per il weekend.

Scegliere la location, ovvero dove si svolgerà la festa.

A casa? Se non siete degli autolesionisti lo escluderei a priori! Ci ho provato una volta, ma mi sembrava di soffocare e poi i bambini non avevano spazio a sufficienza per giocare e divertirsi (è la classica scusa per non farsi distruggere la casa!).

Una ludoteca dove ci sono anche gli animatori, giochi, ecc? Potrebbe essere un’idea. Vediamo un po’ i prezzi: una ludoteca (a Torino) con una sala grande che tenga 20/30 bambini ed un animatore per almeno 2 ore può costare tra i 200 ed i 300 euro. Visto che non è proprio basso come costo, si potrebbe optare per una sala comunale (50/80 euro) con animatori esterni (dagli 80 ai 200 euro) per risparmiare un po’.

Animazione.

Attenti al livello di esperienza degli animatori, visto che tanti sono degli studenti che si improvvisano e che poi non sono in grado di tenere a bada un gruppo di bambini o che non sanno come attirare la loro attenzione. Quasi tutti propongono: baby dance, trucchi, giochi di gruppo, sculture di palloncini, magari festa a tema, in pigiama o in maschera. Dicendo quanti anni compiono i festeggiati, gli animatori dovrebbero pensare a giochi adatti all’età.

Buffet, annessi e connessi.

Vanno alla grande focaccia, pizza, salatini, panini (possibilmente piccoli) o tramezzini, pasticceria secca e torta (senza liquore) per finire in bellezza. Da bere: bibite senza caffeina! Volete distribuire un regalino come ricordo ai partecipanti a fine festa? Può anche essere un palloncino fatto dagli animatori o uno di quei sacchettini/sorpresa che si trovano nei negozi di giocattoli con dentro un pupazzetto.

Preparare gli inviti.

A volte la stessa ludoteca ne ha di prestampati con scritto l’indirizzo e voi aggiungerete la data, l’ora il nome del festeggiato ed il vostro numero di telefono per una gradita conferma. Gli inviti saranno distribuiti dalla maestra o inseriti nei diari alle elementari/medie, oppure messi nell’armadietto del nido/materna. Per gli amici che non frequentano la scuola del festeggiato potrete mandarlo via sms, Facebook, mail o telefono ai genitori.

Tenere il conto di chi viene e chi no.

Di solito alle feste sono presenti la metà degli invitati, a volte anche meno. Tanti hanno le loro attività sportive, chi è malato, chi è in vacanza, chi non ama le feste. Ma il brutto di queste situazioni è che si ricevono pochissime risposte! Perchè nessuno pensa che tu hai bisogno di capire per quanti fare la torta o quanti animatori prendere? Così finisce che avanzi 20 panini e mezza torta, oppure che si presentano tutti, anche accompagnati da fratelli e sorelle, cugini e zii e che non si riesce neppure più a muoversi!

Regali.

Cosa regalare ai propri figli, quando riceveranno già una miriade di cose ed il vostro regalo, sempre che non sia qualcosa di strabiliante, andrà sicuramente a confondersi con gli altri? In questo caso, però, non siamo più al primo compleanno , quando poteva andare bene qualsiasi cosa, ora ci sono molte richieste, condizionate anche da quello che hanno gli amici o da quello che si vede nelle pubblicità.

Ve lo avevo detto che non è semplice, ma è pur sempre divertente! Noi abbiamo trovato una sala + terrazzo nella Casa del Quartiere, un posto bellissimo! Gli animatori arrivano da una ludoteca vicino a casa. Però l’unico posto libero rimasto era alla domenica e, perdipiù, all’ora di pranzo! So già che tanti non ci saranno perchè impegnati in cresime e comunioni, però sarà un modo per stare insieme anche ai genitori dei bambini, visto che in settimana siamo sempre di corsa. Una festa di compleanno diversa dalle altre!

11 Commenti

  1. Wow! Auguri in anticipo a tutti, allora! Comunque a volte è davvero difficile organizzare la festa…Una volta era molto più facile, anche perchè le case erano più grandi e contenevano più bambini…Fortunatamente per me, le mie due pesti compiono gli anni a giugno ed a agosto ed è più semplice organizzare le loro feste perchè approfitto di parchi e giardinetti, tipo Bosco in Città a Milano, così i bambini scorrazzano indisturbati…Ma anche la sala da affittare è divertente: il mio condominio ne ha una molto capiente ed avendo comunque un giardino condominiale enorme poi le “belve” si sfogano così all’aperto, per lasciare in pace noi mamme….!!! ps= idee per la torta? Fare un grosso panino con il numero che si compie imbottito di nutella! Mio figlio ne è andato pazzo!

  2. Cara Giuliana,
    il post mi fa venire in mente a quante feste di compleanno ho organizzato/ ho partecipato in giro per Torino, quanti ricordi. Ho perso il conto…
    Quando i bimbi sono piccoli non ci sono molte opzioni ed è fondamentale avere aiuto da un animatore, altrimenti neanche la mamma riesce a godersi la festa. Io mi trovavo anche molto bene al Babygym per le feste.E sono d’accordo che la scelta di animatori capaci e professionali è fondamentale per la buona riuscita della festa (ne conosco un’agenzia, se vuoi ti mando i dettagli).
    Crescendo si aprono più possibilità e si diventa anche più “selettivi”, nel senso che i bimbi decidono chi invitare e preferiscono un gruppo più piccolo di amici.
    L’anno scorso mia figlia ha compiuto 11 anni (anche lei di Maggio) e le ho organizzato un pigiama party (sleepover) con le sue amiche. Ho portato prima il gruppo in pizzeria e li ho lasciati da soli al loro tavolo, io mi trovavo in un altra sala. Il gruppetto dei bimbi, no ragazzini, era responsabile ad ordinare e mangiare educatamente senza fare troppo chiasso. Un successo, non sono dovuta intervenire e complimenti dal cameriere. E poi tutti a casa nostra (si sono poi fermate in 5 per il pernottamento) a dormire in tavernetta.

    Tra poco devo pensare alla festa dei 12 anni, qui in USA..ma non ho ancora un’idea… Any suggestions?
    Ciao!

    • Accidenti, una festa per i 12 anni? Sai che tanti qui usano portare i bambini al cinema dove c’è una saletta dove possono mangiare la torta prima del film, non so se anche da voi esiste una possibilità simile!

    • Si, ci sono i cinema, i bowling, chi li porta in piscina, chi a pattinare sul ghiaccio (ma siamo quasi fuori stagione, qui 🙂
      .. ed adirittura ci sono feste dove le ragazzine vanno a farsi la manicure e trattamenti di bellezza (ho sentito che anche a Milano è stato aperto un centro simile, copiando la moda americana)… ma io MI RIFIUTO!

      Credo che farò decidere a mia figlia.

      Un’altra bella abitudine è quella di non chiedere regali ma donazioni per una determinata causa. Qui lo fanno spesso. Io l’ho fatto 6 anni fa per la festa dei 3 anni di mio figlio e ho raccolto 350 Euri che ho donato alla terapia intensiva neonatale della clinica universitaria del Sant’Anna, dove mio figlio è stato “ospite” per una settimana. La cosa che mi ha commosso di più che molti amici hanno comunque fatto un piccolo pensierino per Andrea, nonostante fossero già stati generosi.
      Lo rifarò, ma questa volta decidono i bimbi cosa vogliono sponsorizzare.
      Ciao e buona festa a tutti!!

  3. Bellissima l’idea della donazione, davvero!
    Per la festa vi lancio la sfida di…trasformarla in una festa di quartiere! Noi facciamo quella dei bambini nati in estate al nostro parchetto di zona ed e’ sempre divertentissima. Se avete voglia di altre sfide divertenti e intelligenti potete scaricare le guide da http://www.radiomamma.it/goccediattivismo
    Buon divertimento!
    Giovanna (una mamma di Radiomamma.it)

  4. ciao mi chiamo Giulia sono anche io una mamma che legge frequentemente il vostro blog … e mi sono trovata poco fa a organizzare la feste del mio bimbo di 5 anni per la prima volta .
    abito in zona gallarate … e non sapevo minimamente che fare… su questo blog ho trovato parecchi spunti ma oltre a questo volevo segnalare alle mamme zona gallarate , in generale in lombardia un agenzia di animazione valida a cui mi sono affidata per fare la festa … visitate il sito http://www.fantasianimazione.com sono riuscita a organizzare una festa molto carina grazie alle tante proposte che mi hanno dato ….

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here