Dieci regole per evitare le coliche

11

 E´ di ieri la notizia sul Corriere della Sera che i fermenti lattici aiuterebbero i neonati a superare le famigerate “colichette”: pare infatti che su un campione di bambini trattati con i fermenti lattici  ci sia stato un netto miglioramento rispetto ad altri neonati trattati con le medicine tradizionali. Ho sentito infatti parlare del Reuflor gocce come rimedio salutare per risolvere questo problema, dato che contiene il lactobacillus reuterii fermento davvero utile per i problemi intestinali!

E devo dire che se lo avessi saputo prima avrei vissuto meglio le “coliche” della mia primogenita, che ne ha sofferto molto… provandole tutte ma senza risultato, pensate che il Milicon era per lei acqua fresca! Ma devo però spezzare una lancia anche per i cari e vecchi metodi della nonna: difatti la mia piccola provava giovamento sia con il massaggio sia con la “cara” “vecchia” bull dell´acqua calda…

Vediamo allora di trovare 10 rimedi salutari  in caso di coliche del neonato: 

  1. controllare il biberon: se il bimbo è allattato artificialmente bisognerebbe scegliere un biberon anti-singhiozzo o anti-rigurgito come quelli ad es. della Avent, ottimi davvero e gli unici che hanno apprezzato i miei figli!. 

  2. Allattare in posizione eretta: sia che si allatti artificialmente che naturalmente bisognerebbe tenere il bimbo in una posizione non completamente “sdraiata” per facilitare la digestione.

  3. Favorire il più possibile il ruttino per cercare il più possibile di far fuoriuscire  l´aria dal suo stomaco.

  4. Creare un ambiente rilassato con un pò di buona musica. Magari basterebbe anche dei rumori rassicuranti come la lavatrice o ad altri elettrodomestici…

  5. Fare un bel massaggio sul pancinoanche con del semplice olio d´oliva, che risulta però troppo unto o l´ottimo olio di calendula.

  6. Far bere al neonato tisane di camomilla o di finocchietto, qs. ultima tra l´altro dovrebbe prenderla anche la mamma che allatta!

  7. Mettere sul pancino una bull di acqua calda, oppure utilizzare quei simpatici cuscini dalle forme più carine di “semi di ciliegio”, che si scaldano anche nel microonde!

  8. Cullare il bimbo adottando la classica posizione “Scimmietta sul ramo”, posizione ampiamente usata nella mia famiglia e messa in pratica da mio marito dato che io ho poca resistenza fisica!

  9. Fargli fare un bel bagnetto caldo per rilassarlo.

  10. Uscire a fare una passeggiata per cercare di tranquillizzarlo e cercare anche per noi mamme finalmente un po´ di pace!

11 Commenti

  1. Fortunatamente il mio piccolo non ha sofferto per le colichette. Io ho allattato al seno ed ero molto attenta, soprattutto nei primi mesi, a ciò che mangiavo, evitavo i cibi che potevano causare aria intestinale, e ad ogni poppata, nel “cambio seno”, facevo sempre fare il ruttino.Sicuramente il bambino non era predisposto a questo disturbo intestinale, però credo che anche l’ alimentazione della mamma, in caso di allattamento al seno, contribuisca a questo disturbo e soprattutto e anche il non digerire bene il latte.
    Concordo con unamammabis per i dieci rimedi.
    Potete trovare buoni consigli, non solo per le colichette, anche sul mio blog L’ arte di essere madre.
    Vi aspetto.
    Elena.

  2. Ciao,
    se solo l’avessi saputo prima…anch’io ho fatto lunghe passeggiate durante l’ora delle coliche e consumato il milicon. Ora sono una grande sostenitrice dei fermenti lattici, perchè aiutano anche a rinforzare il sistema immunitario del bambino e dell’adulto. La pediatra ha prescritto a mia figlia di due anni fermenti lattici mattino e sera, perchè le aveva trovato il pancino un pò troppo gonfio. E sono ormai mesi che continua a prenderli costantemente e ho notato ottimi risultati. Mia figlia frequenta il nido e il virus gastrointestinale è sempre in agguato. Con questa cura preventiva lo abbiamo evitato o limitato i danni. Anche il latte materno contiene fermenti lattici specifici che contribuiscono al rafforzamento del sistema immunitario del neonato (ne hanno parlato oggi durante il TG dell’ora di pranzo).

    Vorrei aggiungere il 12 rimedio (suggerito da un ginecologo): il contatto a pelle mamma-bebè, pancia contro pancino, il calore ed il battito del cuore della mamma svolgono una funzione calmante e la sensazione di benessere che ne risulta ha un effetto antidolorifico sul bambino.

    Ciao
    Linda

  3. Noi abbiamo utilizzato il Reuterin e siamo finiti la stessa sera al pronto soccorso con il nostro Bimbo di 2 mesi allattato al seno! il fermento lattico HA troppo sollecitato l’intestino e causato l’effetto opposto: febbre, ipotonia, pianto più che inconsolabile, aria eccessiva e scariche di diarrea. una grande paura e il reuterin è finito nella spazzatura!
    Anche noi pensavamo che un rimedio così naturale fosse il rimedio migliore ma…
    un saluto
    Giada e Daniele

  4. Carissimi Giada e Daniele, é impressionante quello che é successo al vostro piccolo!
    Meno male che tutto si é risolto nel migliore dei modi! E grazie per la vostra testimonianza: penso che il confronto tra noi genitori ci aiuti a cercare di trovare la via giusta per risolvere i “piccoli problemi” di salute dei nostri bimbi. A presto. Ciao

  5. Fulvia, non ne sono sicura, ma non credo che la ricetta sia necessaria trattandosi di un integratore, penso che nelle farmacia ne siano provvisti, oppure puoi ordinarlo. Forse dove trattano anche l’omeopatia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here