Home CONSIGLI Donne che fanno fatica ad avere figli.

Donne che fanno fatica ad avere figli.

272
18

test gravidanza Ci sono molte donne che fanno fatica ad avere un figlio o anche solo vogliono essere preparate nel momento in cui decidono consapevolmente di cercare una gravidanza. Quel che è certo è che il tema è particolarmente sentito: affrontiamo insieme questo argomento delicato.

Anticipo che tutto quanto segue trattasi di una “brutale scopiazzata” di consigli vari presi dai diversi “siti amici” raggiunti grazie al nostro motore di ricerca interno al blog, consiglio quindi, per eventuali approfondimenti, di fare una ricerca su cerca.unamamma.it

Per parlare in modo più “tecnico” di come cercare una gravidanza, bisogna prima di tutto capire la dinamica dell´ovulazione.

La preparazione dell’ovaio inizia il primo giorno delle mestruazioni. Il giorno dell’ovulazione corrisponde al momento in cui viene espulso l’ovulo, che entra nella tuba, dove potrà essere fecondato dagli spermatozoi.

Come sapere se sei in fase di ovulazione?
Certi “segni” indicano che sta avvenendo l’ovulazione, ma non tutte le donne presentano gli stessi sintomi:
– male/tensione al seno,
– mal di pancia, dalla parte dell’ovaio che sta ovulando,
– desiderio sessuale più forte,
– secrezioni vaginali più abbondanti.

Come riconoscere il giorno dell’ovulazione e, quindi, il periodo fertile?
A – La curva della temperatura
La curva della temperatura è un metodo semplice per conoscere il giorno dell’ovulazione. Bisogna, tuttavia, avere dei cicli regolari, in quanto essa permette sì di individuare l’ovulazione, ma quando questa è già terminata.

Puoi controllare da sola la tua curva termica.
Per 3 mesi, misura la temperatura tutti i giorni prima di alzarti, a partire dal primo giorno delle mestruazioni. Il passaggio da una temperatura bassa ad una temperatura più elevata indica che l’ovulazione è avvenuta. Se hai un ciclo regolare, il periodo fertile corrisponde ai 4-5 giorni precedenti.

B – I test di ovulazione
I test di ovulazione vengono venduti in farmacia e sono facili da usare. Ti permettono di controllare la data dell’ovulazione, anche se hai cicli irregolari. Essi indicano il momento dell’ovulazione 24-48 ore prima che questa si verifichi, in funzione della concentrazione di ormoni presenti nell’urina.
Ricordo però che comunque non sono affidabili al 100%.

Calendario della fertilità.
Durante un ciclo normale di 28 giorni, di solito l’ovulazione si verifica il 14esimo giorno. Ma una donna può avere un ciclo più corto o più lungo. Ad esempio: se il ciclo è di 24 giorni, l’ovulazione ha luogo il decimo giorno. Diversi fattori possono però, variare il giorno dell’ovulazione, si deve quindi allargare il periodo di fertilità dall’undicesimo al diciottesimo giorno del ciclo.

cuoreCome avviene la fecondazione?

Quando uno spermatozoo riesce ad entrare in contatto con l’ovulo, avviene la fecondazione. L’ovulo fecondato raggiunge l’utero in 3-4 giorni e vi si annida per svilupparsi.

La fertilità dipende da diversi fattori :

L´età – La fertilità è massima verso i 20-25 anni. Diminuisce progressivamente a partire da 26 anni e notevolmente verso i 38 anni. Tuttavia il questa tendenza varia da donna a donna : alcune sono ancora fertili a 45 anni, altre non lo sono più a 38.

Il peso – L´anoressia è una delle cause della sterilità. Ma anche i chili di troppo o gli sbalzi di peso possono provocare delle alterazioni dell’ovulazione.

Stile di vita – Il fumo e l’alcool provocano delle ovulazioni “di cattiva qualità” e influiscono negativamente anche sulla produzione degli spermatozoi.

Lo stress: può nuocere all’ovulazione o anche bloccarla. Infatti le ovaie sono comandate dall’ipofisi, la quale è legata direttamente al funzionamento cerebrale.

Se prima dei 35 anni non rimani incinta nel giro di un anno non preoccuparti : è normale! Le coppie giovani, anche se tutte le condizioni sono favorevoli, hanno solo 1 possibilità su 6 di procreare ad ogni ciclo.

In ogni caso, più i rapporti sessuali sono regolari, più aumentano le probabilità di rimanere incinta rapidamente. Occorrono almeno due rapporti alla settimana per non perdere il periodo fertile.

Lo so che, soprattutto quando si ha già un bambino e si cerca il secondo, le possibilità di avere un po´ di intimità con vostro marito sono minime! Pensateci comunque prima di rivolgervi ad uno specialista e di “medicalizzare” la sessualità ed il desiderio di avere un figlio.

Come “migliorare” la fertilità.

Esistono i “vecchi metodi”: usare la posizione del “missionario” durante i rapporti sessuali, rimanere distesa dopo l’eiaculazione per evitare che lo sperma fuoriesca… perchè non provare ad utilizzarli?

Si può scegliere se avere un maschio o una femmina a seconda dell´ovulazione?

Gli spermatozoi “maschi” (portatori del cromosoma Y) sono più rapidi ma vivono meno dei cromosomi “femmine” (portatori del cromosoma X). Se la fecondazione avviene il giorno dell’ovulazione o immediatamente dopo vengono quindi favoriti gli spermatozoi “maschi”, che sono più veloci. Al contrario, se la fecondazione avviene dopo l’ovulazione, saranno riusciti a sopravvivere solo gli spermatozoi più resistenti cioè quelli portatori del cromosoma “femmina”.

In realtà è assai difficile applicare questa teoria e, recentemente, uno studio inglese ha dimostrato che non ci sarebbe nessuna relazione tra il momento del rapporto sessuale e il sesso del nascituro. Una chiropratica di mia conoscenza mi aveva anche detto che se si concepisce con la luna in fase calante si avrà un maschio, viceversa una femmina!

Ma in certi casi chissenefrega, l´importante è rimanere incinta, no?

Quando puoi rimanere incinta?

Dipende da diversi fattori :
– dalla durata di vita degli spermatozoi,
– da quella dell’ovulo,
– dal periodo di ovulazione.

Gli spermatozoi sopravvivono nel collo dell’utero per 3-5 giorni, invece l’ovulo ha una durata di vita di 12-24 ore. Il periodo fertile va dunque da 4 giorni prima dell’ovulazione a 24 ore dopo che questa ha avuto luogo.

Come stimolare l´ovulazione?

Si sa che il 30% dei casi di sterilità nella donna dipendono da problemi legati all’ovulazione. In tal caso si possono usare dei medicinali che migliorano l’ovulazione, ma attenzione: essi aumentano la probabilità di gravidanze multiple!

Il ginecologo esaminerà la regolarità e la qualità dell’ovulazione, ma anche il periodo e la frequenza dei rapporti sessuali e, solo se è veramente necessario, prescriverà tali trattamenti.

Detto questo, non accanitevi e non ostinatevi, perchè spesso è soprattutto un “problema” psicologico e, quando ci penserete meno e meno ve lo aspetterete, arriverà la bella notizia!

In bocca al lupo!

18 COMMENTS

  1. Benvenuta Maria!!! Se leggi l’articolo “Cercare una gravidanza: come?” vedrai quante donne vorrebbero un bambino e non demordono!! Bisogna tenere duro e guardare sempre avanti. In bocca al lupo! Una mamma

  2. Ciao sono nuova, sono sposata da un anno e mezzo e ho quasi 29 anni. Conosco mio marito da 13 anni, e da 9 mesi stiamo provando ad avere un bambino. L’altro mese ho avuto tre giorni di ritardo stavo gia’ esultando quando all’ improvviso sono arrivate!!!!!!!!! avevo anche la nausea, ma non so se era solo psicologica. Ho paura che non realizzerò mai questo sogno. Tra tre giorni dovrebbero arrivare, ogni mese c’e’ speranza e poi tante lacrime. Grazie a voi trovo un pò di consolazione.

  3. Ciao a tutte,
    ho letto con interesse i vari articoli e i vostri commenti e mi sento vicina a chi come me ogni mese vive la delusione di non avercela fatta neanche questa volta.
    Io ho 34 anni ed è da un’anno e mezzo che insieme al mio compagno cerchiamo di avere un figlio, rimando l’appuntamento dal ginecologo per non iniziare il tour di esami e cure varie vorrei non viverlo come un problema o come una malattia anche se dentro sento che è così!!!Che dire…in bocca al lupo a noi tutte che navighiamo nella stessa barca…
    Claudia

  4. Ciao Claudia, siete davvero in tante, ma spesso una di voi mi scrive dicendo che finalmente ce l’ha fatta!! Ti consiglio di leggere il post scritto da un papà “Insieme si può” dove leggerai dei mille esami e delle cure fatte per poi rimanere “incinti” in modo naturale!! Non ti perdere d’animo e in bocca al lupo a te!!

  5. Ciao, anch’io e il mio ragazzo stiamo provando x avere un bambino da 3 mesi. Un mese ho avuto un ritardo di 5 giorni e poi sono arrivate, e lo scorso mese un ritardo di 3 giorni..e quando sono arrivate sono scoppiata a piangere!!! Ogni mese, ho nausea, mi gira la testa, stanchezza… ma ancora niente! Ho tanta paura di non poter avere figli!!!!

  6. ciao sono nuova ho 34 anni ho fortunatamente un bimbo di quasi 8 anni e da 7 ne cerco un’altro ma niente da fare. Ho appena finito una cura di clomid fatta per 5 mesi ieri ho fatto un controllo e ho deciso basta a tutto quanto senza farmi vedere da mio marito ho pianto per l’ultima volta mi dispiace per il mio piccolo che vorrebbe intensamente un po di compagnia anche se abbiamo riparato un un cagnolino che è la nostra gioia.Ora direte si sei fortunata perchè ci sono ragazze che non ne hanno nemmeno uno però io mi sento nella loro stessa situazione di ansia non so se mi credete ma è frustrante questa situazione ho sempre detto a tutti o perlomeno lo faccio credere che non sono delusa ma non è la verità .Mi scuso con tutte ma dovevo sfogarmi è la priva volta che scrivo su un forum spero che qualche ragazza mi risponda:Volevo dire alle ragazze che cercano un bimbo da pochi mesi di non abbattersi perchè per il primo mi ci sono voluti due anni: GRAZIE UN SALUTO DA UNA MAMMA CHE VORREBBE ESSERE ANCORA MAMMMA carla

  7. Ciao sono nuova, ho 24 anni… da tre mesi anche io sto provando ad avere un bambino… ho avuto raporti prima e dopo la presunta data dell’ovulazione, ma niente. Ho tanta paura che ci siano dei problemi. Sono andata su un sito che si occupa di adozioni, ma è un casino, ci vogliono un sacco di carte. Ma è possibile rendere così difficile aiutare un bambino che soffre e far felice una coppia che vorrebe avere un figlio!!!!

  8. ciao a tutte…
    una mamma, so di aver scritto tutto quel papiro,
    ma ho un estremo bisogno di consiglio:
    ammettendo il fatto che ho micropolicistosi, ammettendo che
    ho fatto le beta troppo presto,
    ammettendo di essere troppo sensibile….
    io sono al 48° giorno del ciclo…
    sono in ritardo di tre giorni.
    ho male al seno e di sera ce l’ho duro…
    ho un forte mal di pancia,
    sento che sono l’utero e le ovaie..
    ho chiamato diversi ginecologi, consultorio ecc…
    mi hanno risposto di rivolgermi dal mio medico curante,
    o di andare al ps ginecologico.
    oggi finalmente ho chiamato il nuovo gine,
    quello che mi ha prescritto le nuove analisi da fare,
    e gli ho detto: dottore la prego, mi ha prescritto
    delle analisi da fare al terzo giorno del ciclo, ma
    come le faccio se le rosse nn mi vengono??sono al 48°
    giorno del ciclo e accuso dolori acuti all’utero\ovaie e
    seno.da più di una settimana..e sto impazzendo!!!
    mi ha risposto che domani mi faccio vedere alle 10.30
    che mi fa una ecografia…
    Ora io sono in preda alle paranoie, ho paura che ci siano
    delle cisti e che mi vogliano operare per toglierle,
    oppure di aver fatto le beta troppo presto e che in realtà
    io sia incinta.ho paura di fare un test di farmacia,
    nn me la sento, poi ho ricominciato a fumare,
    ora che devo fare???devo andare in farmacia perchè
    devo prendere dei medicinali per mio marito, che ha
    mal di gola e un occhio gonfio, ed ho paura che
    cado nel comprare i test!!!
    Se io lo compro, è attendibile? e quando lo dovrei fare?
    so che si fa con la prima urina del mattino, ma se lo
    faccio questo pomeriggio, stando attenta di nn bere x2ore,
    sarà attendibile???nn riesco aspettare domani!
    voglio sapere se sto facendo del male al bimbo con sto
    stress e per il fumo!
    cosa faccio?li compro e ne faccio uno oggi e uno domani
    mattina con le prime urine?
    domani spiego tutto al gine, i sintomi che ho ecc…
    Poi vedremo dall’eco…ma oggi voglio essere sicura che
    questo ritardo sia dato da una gravidanza invece che da cisti!!!

  9. Ciao PiccolaSperanza! Credo che non hai molta scelta. Quindi, anche se é difficile, fai il test, ma domani mattina… Un bacio e fammi sapere!

  10. Ciao a tutte,ho 38 anni e sono diventata mamma da qualche mese…Vorrei dire a tutte che la mia 1 visita ginecologica l’ho fatta a 37 anni(lo so e’ una vergogna…)perche’ volevo un bimbo.Non vi dico i commenti del Dott. in merito ma cmq tutto bene…Ho cominciato a provare con mio marito non usando piu’ il preservativo,prima quando capitava, successivamente vedendo che non accadeva nulla ho provato nei giorni fertili, alternandoli…Vi dico dopo 6 mesi sono rimasta incinta con un totale di 4 rapporti in un mese…Ho avuto una gravidanza bellissima, senza alcuna nausea…Il mio suggerimento e’ di stare tranquille se i figli tardano a venire e di non ascoltare nessuno…In bocca a lupo

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here