Home RAGAZZI Adolescenza No smoking please!

No smoking please!

194
1

La scorsa settimana mia figlia, che frequenta la terza elementare, è andata con la sua classe a visitare una mostra interattiva avviata a Torino e destinata a girare l’Italia. Si chiama No Smoking Be Happy (Non fumare, sii felice) ed è stata ideata dalla Fondazione Veronesi in collaborazione con la Fondazione Crt.

E’ tornata a casa entusiasta e lei, che di solito non racconta nulla di cosa fa durante la sua giornata, mi ha spiegato per filo e per segno di cosa si trattava. E’ evidentemente una mostra organizzata molto bene che stimola i bambini e che, attraverso, video, animazioni e giochi interattivi, fa capire i danni del fumo.

Assistiti da un’equipe medica i piccoli hanno potuto constatare come il corpo umano si modifica, per effetto del tabagismo: danni fisici visibili come quelli ai denti o agli occhi, alla pelle, il respiro, una maggiore esposizione alle infezioni o meno visibili e più gravi come le malattie polmonari o quelle cardiache. E danni psicologici, come la dipendenza, la perdita di concentrazione e di memoria.

In Italia fumano 11,6 milioni di persone di cui il 21,4% sono giovani in eta’ compresa tra i 15 e i 24 anni. Il fumo attivo e’ causa di almeno 25 malattie e di 18 tipologie di tumore, malgrado ciò donne e ragazzi continuano a fumare senza rendersi conto del pericolo.

Questo laboratorio, sensibile ai temi della prevenzione e dell’educazione ai corretti stili di vita, dovrebbe essere visitato da tutti i bambini che, nella loro innocenza, porteranno in casa informazioni che già conosciamo, ma chissà che sentendoselo dire dai propri figli non ci entri meglio in testa che FUMARE FA MALE!?

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here