Ti racconto una fiaba

0

C’era una volta” è l’incipit che ti apre il cuore. Non esiste nulla di meglio. 

C’era una volta“, ora non c’è più, per cui raccontami, ti apro il cuore. Con la consapevolezza di un adulto o con gli occhi curiosi di un infante desideroso della coccola serale. 

C’era una volta” e ora che fine ha fatto. Cosa mi sono perso? 

C’era una volta” e io lo vivrò solo tramite la tua voce e i tuoi occhi che si fanno carico di narrare ciò che io non ho potuto vivere. 

C’era una volta” è importante, perchè, darwinianamente, noi siamo risultante di ciò che fummo. 

C’era una volta” è l’evocazione di un sogno sussurrato, non ammette replica, perchè nessuno sa veramente cosa “c’era una volta”. 

C’era una volta” è un gioco che non si sa più fare. 

C’era una volta” pensare di farlo al futuro è un vertiginoso paradosso, degno di Borges. 

C’era una volta“, ci fu pure un tal Lamberto che “C’era due volte”. 

C’era una volta” quante cose ho imparato in questo modo. 

www.tiraccontounafiaba.it  è il luogo per autori e lettori di fiabe. Per chi vuole leggere dai classici dei Grimm alle fiabe moderne e per chi ha voglia di raccontare, seguendo quanto Calvino ci ha insegnato: “le fiabe sono vere, sono, prese tutte insieme, nella loro sempre ripetuta e sempre varia casistica di vicende umane, una spiegazione generale della vita, nata in tempi remoti e serbata nel lento ruminio delle coscienze contadine fino a noi; sono il catalogo dei destini che possono darsi a un uomo e a una donna” (Italo Calvino)

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here