Home BIMBI Non sono “abbastanza mamma” perchè lavoro ed ho allattato “solo” 6 mesi!

Non sono “abbastanza mamma” perchè lavoro ed ho allattato “solo” 6 mesi!

38
1

La provocatoria copertina che il settimanale americano Time ha scelto per celebrare la festa della mamma con la 26enne mamma californiana Jamie Lynne Grumet che allatta il suo bambino di 3 anni ha quasi provocato una battaglia ideologica. Il bambino, vestito con pantaloni mimetici, sta in piedi su una seggiola per arrivare al seno materno, guardando dritto verso l’obiettivo. La mamma in tutta la sua fierezza lo allatta.

Sei mamma abbastanza? Perché l’attaccamento eccessivo dei genitori porta alcune mamme a comportamenti estremi” È questa la domanda “indecente” che ha posto il settimanale a tutte le mamme del mondo.

Comportamenti estremi come quelli consigliati nel “Baby Book” del dottor Bill Sears, il guru paladino dell‘allattamento ad oltranza, del baby wearing che promuove soltanto l’utilizzo del marsupio/fascia (per mamme e papà) bocciando carrozzine e sdraiette e del co-sleeping, condivisione del letto tra genitori e figli.

Credo che ogni donna abbia il diritto e la libertà di allattare o meno e, se allatta, di decidere se farlo a richiesta (del bambino), ad oltranza (fino a quando il bimbo è grande) o ad orario (ogni 4 ore). Non mi sento di criticare o di giudicare la mamma della copertina, ma allo stesso tempo nessuno deve giudicare me se decido di lavorare e non di stare a casa, tanto meno le insegnanti, facendo sentire in colpa le mamme lavoratrici perchè “si dedicano poco alla famiglia“. Ognuno deve riuscire a trovare una propria dimensione e già non è cosa facile, lo è ancora di me se gli altri si mettono a giudicarti o ad interferire.

Quest’immagine ha scatenato tante discussioni in rete e anch’io ne ho parlato oggi HGH in trasmissione a RadioFlash 97.6 (la mia rubrica Mamma Mia che va in onda ogni martedì alle 12) con Dario Castelletti che era abbastanza infastidito dalla foto ed addirittura contrariato (a dir poco) dall’espressione “di sfida” del bambino. Dopotutto c’è ancora chi si “schifa” delle mamme che allattano in pubblico 🙁

Foto artistica o cattivo gusto? Il fotografo Martin Schoeller racconta di essersi ispirato all’immagine religiosa della Madonna con Bambino. Per molte mamme chiamate in causa, invece, di religioso c’è molto poco. Secondo me il Time ha fatto centro pubblicando questa copertina, generando una serie di polemiche sull’argomento, noi italiani che siamo abituati a vedere la nudità femminile esposta su tutte le copertine…quella non vi dà fastidio?

La mamma ritratta in copertina, allattata fino all’età di sei anni, ha due figli ed un blog sull’essere genitori. «Ci sono persone che minacciano di chiamare gli assistenti sociali », ha dichiarato, «perché sostengono che sto molestando mio figlio. La gente deve realizzare che è biologicamente normale. Che è socialmente normale. E più la gente è esposta ad immagini di questo tipo, più diventerà normale nella nostra cultura».

E tu che ne pensi? Ti senti mamma abbastanza? E ci si può sentire una “vera” mamma solo se si allatta? O se non si lavora?

Sul settimanale Forbes ho trovato vari articoli in risposta a queste domande, con testimonianze di Amministratori Delegati donne che affermano di aver avuto 3 figli ed allattato, dedicandosi alla famiglia nonostante il lavoro e la carriera. però mi sono sembrate quasi una specie di “giustificazione“. Non dobbiamo rendere conto a nessuno e soprattutto essere solidali con chi ha idee diverse dalle nostre!

1 COMMENT

  1. Io allatto da 10 mesi e sono incinta di 6, penso che smetterò all’anno un paio di mesi prima di partorire, non lavoro e credo che mi dedicherò alla famiglia ancora per un po’ di anni.
    Non mi sento più o meno mamma della mamma in copertina o di chi decide di non allattare o di lavorare. Mi sento una mamma, che ha fatto delle scelte in serenità per il bene proprio e quindi per il bene anche del proprio bambino.
    Queste discussioni proprio non le capisco, davvero si può parlare di “sentirsi abbastanza mamma”? E poi ci si domanda come al giorno d’oggi ci sono così tante mamme che cadono in depressione o si sentono sotto pressione, facendo il “mestiere” più naturale di questo mondo…
    PS: la foto non mi piace, ma non perchè il bimbo sia grande, ma perchè si ostenta qualcosa che non ha senso ostentare, si vuole solo fare sensazionalismo su qualcosa che invece dovrebbe essere semplicemente naturale.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here